martedì 30 giugno 2015

Agitprop Galerie, Mestre, giovedì 2 luglio 2015 h19


Recensione di Primes di Simone Beneventi e Flavio Virzì, Stradivarius,2015


Chi segue il mio blog sa che da tempo una delle domande che più facilmente rivolgo a chi suona musica contemporanea è se la frase famosa di ... è ancora valida: per comporre musica per chitarra è davvero necessario essere chitarristi?
Spesso volentieri ho pensato che questo non fosse più vero per quanto riguardava la chitarra classica, strumento che credo ormai ogni compositore contemporaneo conosca sufficientemente bene per poter scrivere nuovi brani per essa. Diverso il discorso sulla chitarra elettrica: strumento molto complesso, il cui suono dipende da una serie di fattori (amplificazioni, effetti, utilizzo di strumenti di elaborazione informatici) radicalmente lontani dalla chitarra classica e inoltre notoriamente allergico a ogni facile e rigida categorizzazione in virtù di quanti modi e con quanti stili diversi può essere studiata e suonata in relazione alla sua natura di strumento popolare. In questo credo risieda la necessita di un libro monumentale come l'ottimo "The Techniques of Guitar Playing" di Seth Josel e Ming Tsao, su cui mi riprometto di parlarvi quest'estate.
Sono quindi rimasto piacevolmente sorpreso nell'ascoltare questo ottimo Primes, ultima fatica discografica della sempre eccellente Stradivarius, prodotto e registrato quest'anno dai bravissimo Simone Benevenuti alla percussioni e  Flavio Virzì alla chitarra elettrica.
Nessuno dei cinque compositori qui presenti ha studiato, nel corso della propria formazione professionale la chitarra, tanto meno elettrica. 
Il risultato è uno dei migliori lavori ascoltati quest'anno e penso rimarrà a lungo come punto di riferimento discografico per segue la chitarra elettrica nell'ambito della musica contemporanea.
Scrive giustamente Roberto Fabbi nel libretto che accompagna il cd "Lontani per molti versi, percussione e chitarra elettrica condividono la condizione non solo di ultimi arrivati nel dominio della musica colta, ma anche di portatori di qualche diversità": tutto verissimo. Queste diversità sembrano essere il fattori che hanno attirato l'attenzione di Luigi Manfrin (Embodying surfaces (2013-2014) for electric guitar and percussion), di Giovanni Mancuso (Gerge, Nick e il mistero del nastro distrutto (2014)), di Gabriele Manca (Modello di coincidenze II (2014) for electric guitar, percussion and tape), di Riccardo Nova (Primes seventeen (2010-2014) for percussion, electric guitar and tape) e di Mauro Moltalbetti (La nostra rabbia intatta (2014) for electric guitar and percussion) producendo il risultato di un disco eccellente, in cui le musiche sono eseguite in modo semplicemente perfetto e che, una volta finita la sua "spinta" sonora, sarà in grado di lasciare in molti noi interessanti dubbi, piacevoli domande e la spinta alla ricerca di nuove esperienze. Consigliatissimo. Un'ottima risposta alla quotidiana banalità che ci circonda.

domenica 28 giugno 2015

Scott Henderson Live 2016 dates



SCOTT HENDERSON BAND
with
SCOTT HENDERSON - guitar
TRAVIS CARLTON - bass guitar & ALAN HERTZ - drums

(ERNEST TIBBS - bass guitar; only on July 24)

USA/MEXICO TOUR 2015
Fri, July 10 - Studio City, Los Angeles, CA (Baked Potato)
Fri, July 24 - Santiago de Quéretaro, Mexico (Festival Internacional Jazz de Verano)
Thu Sep 10 - Chicago, IL (Reggie's) w/Marbin
Fri, Sep 11 - Chicago, IL (Reggie's) w/Marbin
Sun, Sep 13 - Austin, TX (Wobeon Festival, Ironwood Hall)
Wed, Sep 16 - New York, NY (The Iridium)
Thu, Sep 17 - New York, NY (The Iridium)
Sat, Sep 19 - Auburn Hills, MI (Callahan's)
Sun, Sep 20 - Auburn Hills, MI (Callahan's)

EUROPEAN TOUR 2015
(more info to be announced soon)
Thu, October 8 - Uppsala, Sweden
Fri, October 9 - Uppsala, Sweden
Sat, October 10 - Moscow, Russia
Sun, October 11 - Astana, Kazakhstan
Tue, October 13 - Tromso, Norway
Wed, October 14 - Tromso, Norway
Thu, October 15 - Munich, Germany
Sat, October 17 - Delemont, Switzerland
Tue, October 20 - Bologna Italy 

SOUTH AMERICAN TOUR 2015
(more info To be announced soon)
Fri, October 23 - Valparaiso, Chile
Sat, October 24 - Colina, Chile
Sun, October 25 - Puerto Montt, Chile
Mon, October 26 - Santiago, Chile
Thu, October 29 - Rancagua, Chile
Fri, October 30 - La Paz, Bolivia
Sat, October 31 - Lima, Peru
Mon, November 2 - Buenos Aires, Argentina
Tue, November 3 - Cordoba, Argentina
Thu, November 5 - Azul, Argentina
Fri, November 6 - Rosario, Argentina
Sat, November 7 - Buenos Aires, Argentina
Sun, November 8 - Montevideo, Uruguay
Mon, November 9 - Mar Del Plata, Argentina

November 10/11/12/13/14/15 - more shows to be confirmed soon. Stay tuned.
***********
For bookings in the USA, Canada, Central America, The Caribbean and Africa:
Leonardo Pavkovic @ Moonjune Music • Email: noanoamusic (at) moonjune (dot) com

For bookings in South America, Asia, and Europe:
Alejandro Orellana @ The Art Media • Email: artemedios (at) gmail (com) com

Play it Loud The Story of the Marshall Amp Guitar's Documentary on Blog Chitarra e Dintorni




venerdì 26 giugno 2015

Guitars Speak: Ry Cooder's soundtracks


Download Podcast

Ryland Peter Cooder, più noto come Ry Cooder, (Santa Monica, 15 marzo1947), è un chitarrista e compositore statunitense. Oltre ad essere celebre per la sua notevole tecnica alla chitarra slide, Cooder è noto soprattutto per una serie di album in cui ha esplorato vari generi della musica americana "delle radici". In questa puntata lo ascoltiamo nella veste di compositore di colonne sonore.

Ryland Peter Cooder, best known as Ry Cooder,  is an american guitarist and songwriter.
Besides being famous for its remarkable technique on slide guitar, Cooder is best known for a series of albums in which he explored various genres of American "roots" music. In this episode we listen to him as a soundtracks composer.


http://radiovocedellasperanza.it/

mercoledì 24 giugno 2015

Giuseppe Chiaramonte in Concerto 27 giugno 2015



Sabato 27 giugno 2015 h. 18:30
MILANO - Basilica di S.Ambrogio / Antico Oratorio della Passione (piazza S. Ambrogio, Milano)
Recital solistico 
Musiche di Sanz, Scarlatti, Mertz, Barrios, Albèniz, Tarrega
Il programma verrà eseguito su chitarre del Liutaio Mario Grimaldi
                    ingresso libero e gratuito 

venerdì 19 giugno 2015

Masaki Sakurai - Guitar's Documentary on Blog Chitarra e Dintorni



From the "Virtuosos" Japanese television show. This episode showcases the life and work of famed Japanese classical guitar maker Masaki Sakurai (nephew of legendary luthier Masaru Kohno), interviewing the maestro in his workshop and showcasing his history and some insights on his approach to lutherie. Also profiles his company 'Gendai Guitar Company' and features performances by renown guitarist Shinichi Fukuda, Shunsuke Matsuo and others.

giovedì 18 giugno 2015

Review of Fretless Guitar The Definitive Guide by Jeff Berg


Fretless guitar is a fascinating, complex and enigmatic instrument. People talk about it but  it you are interested about it and you might to want to try or buy one of these guitars is always difficult to find points of reference, the precise directions on what to look for, what to buy and especially what and how to change on a common guitar. Fretless Guitar The Definitive Guide by Jeff Berg is the first and only book written about the fretless guitar and is therefore the first thing to buy and read if you are interested about this particular instrument.
The book has a clear purpose of technical disclosure: there are many photos and explanations about specific materials to be taken and abot the best solutions to built a fretless guitar, there's a good overview regarding the "unfretted" festivals, CDs and records made with this instrument, guitarists who play it and which techniques  is better to use right now to make the most of the qualities of this instrument.
Personally I recommend the purchase: you will save a lot of time avoiding unlikely solutions, mistakes and you will have an immediate idea of ​​the potential and the difficulties that lie ahead. Berg, while maintaining an optimistic and proactive tone towards fretless guitars, doesn't hidden difficulties, limitations and risks. And that's what you would expect from a book of this kind. You will find very beautiful pictures and a very rich and exhaustive list of guitarists who play this instrument, their discography and its historical evolution.

The book is available directly from unfretted.com, link: http://fretlessguitar.co.uk/

mercoledì 17 giugno 2015

Guitars Speak: le chitarre della Mahavishnu Orchestra


Download Podcast

Costituitasi nel 1971 e disciolta nel 1976, la Mahavishnu Orchestra fu creata dal chitarrista John McLaughlin e dalbatterista Billy Cobham, entrambi riconosciuti come strumentisti di valore assoluto, e chiamati nel corso del tempo a collaborare ad esperienze musicali di grande valore da maestri come Miles Davis. La potenza tecnica ed il feeling della band ne fecero uno dei gruppi di riferimento del genere fusion.

The band's original lineup featured "Mahavishnu" John McLaughlin on acoustic and electric guitars, with members Billy Cobham on drums, Rick Laird on bass guitar, Jan Hammer on electric and acoustic piano and synthesizer, and Jerry Goodman on violin. This first incarnation of the ensemble was a multinational group: McLaughlin is from Yorkshire, England; Cobham from Panama; Hammer from Prague, Czechoslovakia; Goodman from Chicago, Illinois; and Laird from Dublin, Ireland. This group was considered an important pioneer in the jazz fusion movement

http://radiovocedellasperanza.it/

Django Legacy Full Documentary on Blog Chitarra e Dintorni



For fans of Gypsy Jazz Guitar and Django Reinhardt. A video that I taped from Channel 4 in the UK that I've had since 1991. Featuring Gary Potter, Jimmy Rosenberg, Stochelo Rosenberg, Bereli Lagrene,Boulou Ferre, Django's son Babik and Serge Krief. 


martedì 16 giugno 2015

RESTRUNG | Official Documentary about Randall Wyn Fullmer on Blog Chitarra e Dintorni


He had always considered making guitars a passion, not an occupation. In 2007, Randall Wyn Fullmer, an ordinary guy with a cat, decided to turn his life-long hobby into a full-out obsession.
 To launch his adventure he did what anyone else would do — he quit his high paying dream job at Disney, leaving behind a successful 20 year career of creating major motion pictures such as "Chicken Little" and "The Emperor's New Groove". It seemed to make so much sense at the time!
With Disney in the rear-view, he launched his self-proclaimed "Mad Plan", crafting small-batch bass guitars full time. From a beginner's electrifying success to near break-down, this is a beautiful, honest and inspirational portrait of a passionate craftsperson who walked headlong into a foolhardy dream ... a true tale of a life unwound and restrung.

http://www.restrung.tv/

lunedì 15 giugno 2015

Fretless Guitar's playlist on Blog Chitarra e Dintorni


A fretless guitar is a guitar without frets, such that fingering its strings at particular positions on the string is done by pressing the string against its fingerboard. A "fretboard" in fact is just a fingerboard with inlaid frets, hence the principles for fingering the fretless is almost the same as the fretted, but with three exceptions 1) the position where the finger marks the string is not as exact as in fretted instruments, requiring greater finger position precision, and 2) the resonance of strings is different and may require more apt plucking or modified amplification (pickups) to achieve desired volume, and 3) the smooth form of the fingerboard allows for slides between notes which are natural and not notched to particular notes.
It operates in the same manner as most other stringed instruments and traditional guitars, but does not have any frets to act as the lower end point (node) of the vibrating string. On a fretless guitar, the vibrating string length runs from the bridge, where the strings are attached, all the way up to the point where the fingertip presses the string down on the fingerboard.

Recensione di Fretless Guitar The definitive Guide di Jeff Berg



La chitarra fretless è uno strumento affascinante, complesso e enigmatico. Se ne parla in giro ma quando si arriva al dunque, alla volontà di volerla provare o di acquistarne una è sempre difficile trovare dei punti di riferimento, delle indicazioni precise su cosa cercare, cosa comprare e soprattutto cosa e come modificare. La guida di Jeff Berg rappresenta il primo e unico libro scritto avente come soggetto specifico la chitarra fretless ed è quindi la prima cosa da acquistare e leggere se siete interessati a questo strumento particolare.
Il libro ha un evidente scopo di divulgazione tecnico: ci sono molte foto e spiegazioni specifiche sui materiali da adottare e sulle soluzioni migliori per creare una chitarra fretless, c’è un’ottima panoramica per quanto riguarda le possibilità e le offerte di festival, di cd e dischi realizzati con questo strumento, dei chitarristi che se ne occupano e delle tecniche che è meglio utilizzare fin da subito per sfruttare al meglio le qualità di questo strumento.
Personalmente ne consiglio l’acquisto: risparmierete un sacco di tempo evitando soluzioni improbabili, errori e avrete subito un’idea delle potenzialità e delle difficoltà che vi aspettano. Berg, pur mantenendo un tono ottimista e propositivo nei confronti della fretless, non ne nasconde infatti difficoltà, limiti e rischi. Ed è questo che è lecito aspettarsi da un libro di questo genere. Molto belle le foto e molto ricca e esaustiva la lista di chitarristi che suona questo strumento, le loro discografia e la sua evoluzione storica.


Il libro è acquistabile direttamente dal sito unfretted.com, link: http://fretlessguitar.co.uk/

sabato 13 giugno 2015

23rd International Festival of Guitar - Mottola (Italy)

Ultimi giorni per iscriversi al 23° Festival Internazionale della Chitarra Mottola (Italy), per passare un’estate piena di musica con i Concorsi, Master Classes, Chitarreinsieme / Orchestra Giovanile di Chitarre e tantissimi Concerti...

Scopri le nostre ultime novità sul sito http://www.mottolafestival.com/ 
Mottola Festival Staff

Last days to register to our 23rd International Festival of Guitar - Mottola (Italy), to spend a summer full of music with our Competitions, Master Classes, "Chitarreinsieme" / Young Orchestra of Guitars and many Concerts...

Find out our latest news on http://www.mottolafestival.com/english/
Mottola Festival Staff 


-- 


23rd Mottola Guitar Festival

By Accademia della Chitarra
Via Vito Sansonetti, 64
74017 - Mottola (TA) Italy
Tel. & Fax (+39) 099 8867361

Fiuggi Guitar Festival 2015

Fiuggi Guitar Festival 2015  

La IX edizione
Concerti, Masterclass - Campus, 
Concorsi di chitarra classica acustica e flamenca
Fiuggi Guitar Expo - Premio città di Fiuggi


Dal 14 al 19 luglio si terrà a Fiuggi (Frosinone) la nona edizione del “Festival Internazionale della Chitarra” che anche quest’anno vanterà la presenza sia di numerosi artisti internazionali provenienti da tutto il mondo, sia di affermati chitarristi italiani che, durante le giornate del Festival, terranno più di 30 concerti. Ideatore e direttore artistico del festival è il chitarrista Roberto Fabbri. 
Ospiti d’eccezione per questa edizione saranno il maestro cubano Leo Brouwer ed il maestro argentino Eduardo Isaac per la chitarra classica, e Sergio Caputo e Stefano Nosei.

Il Festival organizza:

Masterclass di perfezionamento di chitarra classica con numerosi docenti nazionali ed internazionali tra cuiLeo Brouwer, Eduardo Isaac, William Jenks, Roberto Fabbri, Salvatore Zema, Giovanni Grano e molti altri; 

- una esclusiva Masterclass di Composizione i cui docenti saranno Leo Brouwer, Davide Anzaghi, Marco Gatti e Carlo Francesco Defranceschi

- un CAMPUS per giovani chitarristi;

Masterclass di Chitarra acustica, elettrica, jazz con numerosi docenti tra cui Fabio Macera, Mats Hedberg, Gabor Lesko, Gavino Loche, Daniele Bazzani ed altri;

Masterclass di Chitarra Flamenca con Juan Lorenzo

Concorsi Internazionali di Chitarra classica acustica e flamenca con in palio chitarre di liuteria e concerti nazionali ed internazionali

- La consegna del “Premio Città di Fiuggi” alle eccellenze del mondo chitarristico, per quest’anno assegnate a:MASSIMO GASBARRONI alla Carriera, DAVIDE ANZAGHI Per la Composizione, FRANCESCO TARANTO Per la Didattica, WILLIAM JENKINS Per la Promozione, FRANCO BARSALI Per la Liuteria,EDUARDO ISAAC Per il Concertismo, PIERO BONAGURI Per la Produzione ed Editoria musicale, DUO RUGGIERI – DEL PLATO Per il miglior CD “RIFLESSI DI LUCE”

- Il Fiuggi Guitar Expo uno spazio dedicato alla chitarra in tutti i suoi aspetti: dall’affascinante mondo di liutai, alla ricchezza dell’editoria, alla riviste di musica dedicate, al divertente mondo degli accessori che quest'anno verrà arricchito con una mostra dedicata a Mario Gangi, curata di Francesco Russo.

    La chitarra classica è il perno su cui ruota l'intero Festival, che tuttavia si apre ad altri generi musicali quali il fingerstyle e il jazz, il flamenco e la canzone popolare impreziosendo questa manifestazione che rappresenta a tutto tondo i diversi mondi della chitarra. L'amministrazione comunale della città ha creduto da subito nell'importanza del Festival sostenendolo dal suo esordio. L'attuale giunta, nella persona del sindaco Fabrizio Martini, ha dato ulteriore impulso alla manifestazione inserendola come appuntamento fisso delle attività artistico musicali estive del Comune di Fiuggi. Anche quest'anno il Festival e' gemellato con i l festival della città termale Acqui Terme.

    L’ingresso ai concerti ed al Fiuggi Guitar Expo sono GRATUITI e sul sito del Festival si può consultare il programma completo, in allegato la locandina dell'evento. Per chi volesse soggiornare a Fiuggi l'intero periodo del festival può usufruire delle convenzioni del Festival con alcune strutture alberghiere che offrono soggiorni a prezzi vantaggiosi.

Vi aspettiamo al Festival! 

giovedì 11 giugno 2015

Review of Todas as Cores by Duo Taufic, 2015


Duo Taufic returnswith a new CD that highlights once again their ability to create elegant, sophisticated and timeless music. The two brothers, Roberto on guitar and Eduardo on piano, confirm not only their skills as musicians but also as wise alchemists of sound, being able to create a perfect and well balanced mix with their instruments. Their latest work Todas as Cores, as the previous Bate Rebate and Eles & Eu is an excellent work of orchestration and composition where the two brothers manage to express themselves fully without ever overdoing it, never exaggerate, neve falling into simplistic and useless or boring arrangements. Their taste for melody remains the dominant stylistic but it's never excessive, it's easy, listening to them, to remember the work by Bill Evans and Jim Hall, or the music by Egberto Gismonti. It's easy to be captivated by their melodies and stop listening to them enjoying the time spent in their company. Throughout this record there is never a lack of style, never a gap or a standstill in their musical texture. Please, however, do not cataloge this record in genre like easy listening: behind their notes, behind the apparent ease of their performances, there is a careful, alive and complex  thought that finds in its apparent simplicity more strength. Bravi!

mercoledì 10 giugno 2015

Guitars Speak: la chitarra fretless, Village of the Unfretted


Download Podcast

Avete mai ascoltato il suono di una chitarra fretless? La compilation Village of the Unfretted ci da la possibilità di ascoltare questo strumento attraverso un caleidoscopio di forme che vanno dall'avanguardia estrema, al rock, alla musica etnica...  una delle compilation (2 cd) più interessanti degli ultimi anni.

Have you ever listen to the sound of a fretless guitar? The compilation Village of the Unfretted gives us the opportunity to hear this instrument through a kaleidoscope of forms ranging extreme avangarde, rock, ethnic music ... one of the most interesting compilation (2 cd)of the last years.

http://radiovocedellasperanza.it/

martedì 9 giugno 2015

"FORUM GITARE WIEN 2015" Festival & Competitions

forum_logo.jpg
25th International Guitar Festival
FORUM Gitarre WIEN
24.-30.08.2015
COURSES - CONCERTS - COMPETITIONS
LECTURES - EXHIBITION
Denis AZABAGIC - Jure CERKOVNIK - Alecu CIAPI
Andrea DE VITIS - Marcin DYLLA - Margarita ESCARPA
Michael MACMEEKEN - Carlo MARCHIONE - Jorgos PANETSOS
Bozhana PAVLOVA - Alvaro PIERRI - Davide TOMASI
Olaf VAN GONNISSEN - Dagmar ZSAPKA
Jozef ZSAPKA - Daniel ZUCALI
20th International Competition
(for all active and competition participants born after 28.08.1983)
1. Prize: 
Concert guitar MASAKI SAKURAI Maestro-RF (8.000,- EUR)
                                                &
6 sets "La Bella pure silver" strings (retail value 700,- EUR)
                                                &
1 concert at FORUM GITARRE WIEN / Austria
1 concert at LIGITA / Liechtenstein
1 concert at GUITAR FESTIVAL ZORY / POL
1 concert at FESTIVAL J. K. MERTZ, BRATISLAVA / Slovakia
1 concert at INT. GUITAR ACADEMY BERLIN / Germany
1 concert at GUITAR FESTIVAL MIKULOV / Czech Republic
1 concert at GUITAR FESTIVAL BALATON / Hungary
1 concert at NIKSIC GUITAR FESTIVAL / Montenegro
1 concert at GITARREFORUM KREMS / Austria
1 concert at INNVIERTLER GITARRESEMINARE / Austria
2. Prize:
700,- EUR & 6 sets "La Bella 2001 Concert Series" (retail value 490,- EUR)
3. Prize:
350,- EUR & 6 sets "La Bella 2001 Concert Series" (retail value 490,- EUR)
Finalists and Prize winners receive gift boxes kindly donated by SAVAREZ, D'Addario &Thomastik
ESTA Prize:
ESTA Preis
:
Special
 Prize:
  400.- EUR for the best interpretation of contemporary music
  400.- 
EUR für den besten österreichischen Wettbewerbsteilnehmer
  200,- EUR voucher sponsored by Haus der Musik Trekel

1. Round: Free programme from different epochs & styles (10 - 12 min)
2. Round: Free programme from different epochs & styles (15 - 18 min)
3. Round: Free programme from different epochs & styles (25 - 30 min)

18th International Youth Competition (for all active and competition participants born after 01.01.1998)
Free programme from different epochs & styles (12 min)
1.Prize
concert at FORUM GITARREWIEN &
250,- EUR
2. Prize
200,- EUR
3. Prize
150,- EUR
Prize winners receive gift boxes kindly donated by SAVAREZ, D'Addario Thomastik
Lectures
Michael Macmeeken – Anatomy of a music edition 
Carlo Marchione – Fantasie Elegiaque by Fernando Sor
Daniel Zucali – The development of the classical guitar

Exhibition

Partners & Sponsors

wienkultur.jpg  
esta_klein.jpg  sav_klein.jpg  Daddario_logo.jpg  la_bella_logo.jpg klangfarbe.jpg  trekel.jpg  thomastik_logo.gif haid.jpg  guitarissimo.jpg

lunedì 8 giugno 2015

Recensione di Todas as Cores del Duo Taufic, 2015


Tornano i fratelli Taufic con un nuovo cd che esalta ancora una volta la loro capacità di generare musiche eleganti, sofisticate e al di fuori del tempo. I due fratelli, Roberto alla chitarra e Eduardo al piano, confermano non solo la loro abilità come strumentisti ma soprattutto come sapienti dosatori di alchimie sonore, nel saper creare un mix perfetto e ben bilanciato con i loro strumenti. Il loro ultimo lavoro Todas as Cores, come già i precedenti Bate Rebate e Eles & Eu è un eccellente lavoro di orchestrazione e di composizione dove i due fratelli riescono a esprimersi pienamente senza mai strafare, mai esagerare, ma cadere in facili e inutili mielismi o pacchiani arrangiamenti. Il gusto per la melodia resta sempre la cifra stilistica dominante ma non è mai eccessiva, è facile, ascoltandoli, tornare alla mente ai lavori di Bill Evans e Jim Hall o alle musiche di Egberto Gismonti. E’ facile lasciarsi ammaliare dalle loro melodie e fermarsi ad ascoltarli gustando il tempo passato in loro compagnia. In tutto il disco non c’è mai una caduta di stile, mai una smagliatura o un punto morto nella loro tessitura musicale. Per favore però non catalogate questo disco nel genere easy listening: dietro le loro note, dietro l’apparente facilità delle loro esecuzioni, c’è un pensiero attento, vivo e complesso che trova proprio nella apparente semplicità con cui viene eseguito e mostrato un ulteriore punto di forza. Ancora bravi.

domenica 7 giugno 2015

Gisbert Watty in concerto a Prato 10 giugno


ASSESSORATO ALLA CULTURA

SCUOLA DI MUSICA “G. VERDI”, Prato


INCONTRI  COL MAESTRO

 Antonino Riccardo Luciani: 
compositore e didatta

Introduce l’incontro: Samuela Totti






Programma
Tre pezzi per chitarra (1974)
Gisbert Watty, chitarra

Hommage à Queneau (2003)
per violino e pianoforte
Stefania Paolicelli, violino
Marta Poggesi, pianoforte

Tre Monologhi (1989)
per violoncello solo
Francesco Canfailla, violoncello

Le tombeau perdu (1991)
per orchestra d’archi
Orchestra d’archi della Scuola di Musica “G. Verdi”
Marco Facchini, primo violino e maestro concertatore


SALA CONCERTI “DOMENICO ZIPOLI”
MERCOLEDÌ  10 GIUGNO  2015 
ORE  21



Ingresso libero