lunedì 25 luglio 2011

Concerti al MarTa



L'Associazione Jonica della Chitarra e la Scorpione Editrice, in collaborazione con l'APT e il MarTa, presentano, nell'ambito della rassegna Città Aperte, tre concerti che avranno come protagonista la chitarra e che si terranno nel suggestivo chiostro del Museo Archeologico di Taranto.
Con il primo appuntamento di domenica 24 luglio alle 21:00, intitolato “La magia della chitarra partenopea”, Vito Nicola Paradiso eseguirà musiche della tradizione. Il M°. Paradiso, apprezzato in Italia e all'estero come concertista, didatta ed arrangiatore di diversi generi musicali, ha inciso diversi dischi come solista per le etichette GuitArt, Curci e WLO ed è autore del fortunatissimo metodo di base “La chitarra volante”, vero e proprio best seller pubblicato dalla casa editrice Curci. E' inoltre il fondatore dell'Orchestra Chitarristica Giovanile “Chitarra Volante Ensemble”, con cui ha tenuto numerosissimi concerti ed ha registrato due cd con sue musiche, e della Movie Orchestra, una formazione di giovani musicisti che esegue esclusivamente musiche da film con all'attivo un cd e concerti in Italia e all'estero, nonché l'ideatore del Magnificent Christmas Show, un concerto-spettacolo che ogni anno a Natale vede coinvolti oltre 500 ragazzi che cantano e suonano con ospiti di livello internazionale.
Domenica 31 luglio alle 21:00 sarà la volta del Duo Ethos, composto da Danilo De Luca al flauto e Marco Caiazza alla chitarra, che ci farà ascoltare musiche di Boutros, Kleynjans, Grande, Piazzolla e di anonimi della letteratura partenopea. Il Duo nasce dall'incontro di due studenti napoletani del prestigioso Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, che hanno svolto un'intensa attività concertistica da solisti, con orchestra e in diverse formazioni da camera; ha ottenuto immediati consensi per la proposizione di programmi originali e di indubbia qualità artistica, capaci di coinvolgere il pubblico con la forza dell'interpretazione, del carattere e delle sonorità “intime”: ecco perché il nome Ethos, che in greco significa appunto carattere.
Per finire domenica 7 agosto alle 22:00 toccherà al Quartetto Santorsola, composto dai chitarristi Antonio Rugolo, Angelo Gillo, Vincenzo Zecca e Livio Grasso, che eseguirà musiche di Lecuona, Gilardino, Ficco e Santorsola. Da notare è che il Quartetto è nato in Puglia, è costituito da chitarristi pugliesi, prima compagni di studi e oggi docenti e affermati concertisti, ed il suo nome è dedicato al compositore Guido Santorsola, anch'egli nato in Puglia; l'ensemble è inoltre destinatario di varie opere prime e nel 2009 ha pubblicato un cd per l'etichetta milanese Suonare Records.
I concerti sono gratuiti, ma è necessaria la prenotazione telefonica al numero 0994532112.
Posta un commento