mercoledì 26 agosto 2015

Intervista con Mauro Tonolli (Oltre Duo) con Andrea Aguzzi


Ciao Mauro, come va? E' un po' che non ci sentiamo, ma vedo che non ti fermi mai, parlaci un po' di questo tuo nuovo progetto Oltre Duo...

Ciao Andrea, è un piacere risentirti!. Oltre Duo ha una formazione base, chitarra classica e vibrafono; per alcuni brani più solistici suoniamo in duo chitarra-cajon.
Oltre Duo però è nato con la volontà di allargarsi “oltre” il duo e di collaborare, a seconda del concerto, con altri musicisti.
Cerchiamo di suonare con strumenti che ci possono accompagnare o con solisti e cantanti, dei più diversi generi, è uno stimolo continuo.

Come hai conosciuto Alessandro Bianchini?

Alessandro è un bravissimo percussionista e soprattutto vibrafonista, abbiamo suonato insieme per la prima volta un anno fa e ci siamo trovati bene, da lì è partita l'idea di Oltre Duo.

L'accostamento chitarra classica e vibrafono non è una cosa così semplice e scontata, ci sono dei riferimenti nel jazz ma con chitarre diverse, come avete risolto i problemi legati alle differenze di volumi di suono? Amplifichi la tua chitarra classica?

La diversità dei volumi dei due strumenti mi ha obbligato ad una ricerca su un amplificazione che non snaturasse il suono della chitarra. Molti optano per uno strumento già amplificato (ce ne sono di ottimi) ma il suono non è lo stesso, questo si sente soprattutto in duo e per il repertorio classico. Ho la fortuna di avere una bellissima Philip Woodfield del 2011 e l'amplifico con due microfoni Neumann TML 102 a condensatore con diaframma largo, anche dal vivo. Uso un preamplificatore Audient. Sicuramente non è il metodo più veloce e semplice ma è molto naturale. 

Quale repertorio suonate principalmente? Ho visto nel vostro canale youtube che suonate musiche di Heitor Villa Lobos, Joao Pernambuco, Celso Machado e Astor Piazzolla, che pubblico pensate di voler raggiungere?

I video e audio che al momento si trovano sul nostro canale youtube e sul nostro sito fanno parte della prima sessione in studio di registrazione, successivamente abbiamo registrato musiche di Nelson Cavaquinho (“Luz Negra “ nella versione di Bollani), di Antonio C. Jobin, Jim Hall e Chick Corea. In autunno uscirà il nostro cd con tante collaborazioni.
Il repertorio è in continuo movimento, non ci siamo dati delle restrizioni, la musica che facciamo piace al pubblico.
L'elemento dell'improvvisazione che inseriamo anche in brani classici e la rivisitazione di qualche standard ci ha dato la possibilità di trovare date in ambienti dedicati alla musica jazz.

So che avete in programma una serie di eventi allargando la formazione al quintetto, quartetto e trio, ci vuoi parlare di questi eventi e di questi cambi di formazione? Cambieranno anche le musiche che suonerete?

Ogni volta che possiamo invitiamo uno o più musicisti o accettiamo collaborazioni esterne.
Questo modo di procedere è stimolante e modifica anche la musica che verrà proposta al concerto, qualche volta modifichiamo i brani che abbiamo in repertorio, altre volte li cambiamo.
In questi mesi abbiamo collaborato con Emilio Galante (flauto), Shanti K. Roat (voce), Stefano Bianchini (contrabbasso), Thomas Samonati (batteria). I prossimi concerti sono in trio quartetto e quintetto, con la voce vari brani di Antonio C. Jobin, con il flauto per esempio suoniamo più Piazzolla.

Un'ultima curiosità poi ti lascio alle tue chitarre .... la chitarra elettrica e la musica contemporanea ... pensi di riprenderle in mano?

La chitarra elettrica la suono ancora, anche quando suoniamo in quintetto con Oltre Duo.
La musica contemporanea per il momento l'ho lasciata un attimo da parte ma per il prossimo anno c'è l'intenzione di commissionare opere originali per Oltre Duo, chitarra e vibrafono.
Se qualche compositore ha voglia di sperimentare questa formazione noi siamo pronti ad inserirlo in questo progetto!

Ho visto che stai organizzando una rassegna musicale in Trentino, giusto?

Esattamente, si intitola “Rassegna concerti del Baldo” ed è la prima edizione. Per quest'anno abbiamo organizzato tre concerti ed una masterclass con Marco Pacassoni Trio, Mosaiko Ensemble e Oltre Duo in quintetto, nei comuni di Brentonico e Mori tra fine agosto e inizio settembre.
Anche se il mondo della musica negli ultimi anni sta soffrendo ci sono ancora istituzioni che credono nell'arte, devo ringraziare la Cassa Rurale di Mori, brentonico, Val di Gresta per il finanziamento e la fiducia.

http://oltreduo.wix.com/oltreduo

Posta un commento