mercoledì 23 settembre 2015

Concerti in Villa Tasso Prima Rassegna 2015 Le Stanze musicali di Villa Tasso



Domenica 27 settembre 2015, dalle ore 15.00 alle ore 18.00 si potranno ascoltare nelle splendide sale della dimora storica dei Tasso presso la Celadina - P.le Prealpi Orobiche (Bergamo) maestri della chitarra tradizionale.

L’iniziativa è ad ingresso libero ed è anche prevista una visita guidata e presentazione della villa. L’evento fa parte del cartellone “Autunno musicale a Villa dei Tasso”, con concerti pianistici e chitarristici.

ore 15.00
Omaggio alla chitarra bergamasca
da Giovanni Antonio Terzi a Enrico Benvenuto Terzi
introduzione e presentazione
M°. Giacomo Parimbelli , direttore artistico
Giacomo Parimbelli (Bergamo 1964), chitarrista italiano e storico della chitarra tradizionale.
Dopo i titoli umanistici, si diploma al Conservatorio di Verona. Tra i suoi rinvenimenti si segnala la localizzazione dei più antichi documenti di storia liutaria europea, su Leonardo Giovanni da Martinengo, maestro degli Amati; il ritrovamento degli atti biografici del chitarrista-compositore Lodovico Antonio Roncalli (‘600) e quello dei primi documenti sulla dinastia dei liutai Rovetta (‘800). Nell’anno 2001 riceve il Premio “Nino Zucchelli” dell'Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti di Bergamo. Realizza presso la Civica Biblioteca “Angelo Mai”di Bergamo, la Mostra “Liuto e chitarra a Bergamo”. E’ fondatore e presidente dell' Associazione Bergamo Chitarra - Centro Studi e Ricerche “La Chitarra” - Archivio Chitarristico Italiano, per la tutela e promozione della cultura e tradizione musicale chitarristica e liutaria italiana, con rassegne, concerti, conferenze e mostre pubbliche. Ideatore delle corde DOGAL Infinito, con la storica casa veneta di cordai, promuove la ricerca del timbro chitarristico in relazione ragionata all’opera liutaria, all’esecutore, al repertorio ed all’acustica naturale della sala da concerto. Nell’anno 2010, con concorso di selezione per titoli, ottiene l’idoneità per l'insegnamento della “Storia ed analisi del repertorio chitarra” presso Istituto Superiore di Studi Musicali “Gaetano Donizetti” di Bergamo. Ha suonato presso antichi luoghi storici sia in Italia che all’estero, tra cui la Sala sull’Isola del celebre Tsarskoye Selo di San Pietroburgo.
Pubblicazioni: articoli per riviste internazionali di cultura musicale e liuteria; musiche di Campion, G. A.Terzi, G.Donizetti, F.Calegari, M. Giuliani, A.Mazzola, E.B.Terzi, H.Berlioz (dal 2002 per le Ed. EurArte di Varenna, Lc); “Liuto, chitarra a Bergamo nei secoli” con la biografia del chitarrista-compositore Enrico Benvenuto Terzi (Ed. Villadiseriane, BG 2005) ; “Dizionario dei Chitarristi e Liutai italiani” del 1937 con primo restauro moderno (Ed. Villadiseriane, BG, 2008); “Metodo (intimo) per chitarra” (Ed.Novecento, CT, 2013) e“I nativi Rovetta di Azzano liutai e musicisti dell’Ottocento Italiano”, (Ed. Comune di Azzano San Paolo, BG, 2014).
Discografia: “Citarodia Bergomense”(Ed.Eurarte, 2004 );“Capricci Armonici per Chitarra spagnola”di L. A.Roncalli (Ed.Tactus, BO, 2005), “La Chitarra di Pietro Gallinotti, liutaio di Solero” (Comune di Solero, AL, 2009). E’ inserito nell’ "Enciclopedia de la Guitarra" di Francisco Herrera (Ed. Piles, Valencia, Spagna, 2009). La sua raccolta di rare opere per chitarra, strumenti e pubblicazioni sono presentati nel “Museo Itinerante della Chitarra”, e con conferenze e concerti in tutta Italia, Europa e paesi Extra-Europei (Germania, Norvegia, Federazione Russa, Serbia).


ore 15.30
Decameron Duo Mirco Plebani -Nadia Casatta

Il DecamaronDuo
è composto da Mirco Plebani e Nadia Casatta,
eseguono musiche dal ‘500 ai contemporanei.
Nell’anno 2014 entrambi realizzano come duo il primo cd DECAMERON Duo
in Viaggio, con ampi consensi artistici.

Nadia Casatta
si diploma come privatista presso il Conservatorio “G.Verdi”di Milano nel 2008, con il la M°. F. Bentivoglio della Scuola Civica di Musica di Corsico (MI). Laureata in Biotecnologie Industriali presso l’Università degli studi di Milano-Bicocca. Dal 2006 suona come solista e in varie formazioni cameristiche. Ha seguito corsi di perfezionamento ed approfondimento di tecnica interpretativa con i Maestri A. Tallini, G. Pepicelli, G. Muneratto, A. Mari e V.Casagrande.

Mirco Plebani
intraprende lo studio della chitarra classica con i Maestri O. Salvitto e L. Nobis.
Ha seguito corsi di perfezionamento ed approfondimento di tecnica interpretativa con i Maestri A. Tallini e G. Pepicelli.

programma

F.Carulli: Duo op.34 n2
A.Ginastera: Milonga
A.Villoldo: El Choclo
G.M.Rodriguez: La Cumparsita
E.Granados: Valzer Poetici
S.Joplin: The Entertainer
A.Vivaldi: Concerto per due mandolini in Sol maggiore RV532
M.De Falla: The Miller's dance


ore 16.30
Chitarra Solista Giuseppe Santini

Giuseppe Santini
dopo il diploma in chitarra al Conservarorio di Bolzano,
suona in da solista ed n varie formazioni.
Ha suonato la Ciaccona di Bach nella versione per chitarra al Segovia Day 2004.
Esecutore e compositore ed apprezzato interprete del repertorio jazz storico.

programma

Robert Johnson (1583-1634): Almain
Luis De Narvaez (1500-1560): Diferencias sul tema Guardame las vacas

F. Carulli (1770-1841): Sonata Op. 5

M. Giuliani (1781-1829): Variazioni sulla tema della Follia
I. Albeniz (1860-1909): Asturias

ore 17.00
Duo Chitarristico
Massimo Agostinelli – Rossella Rezzolla

Massimo Agostinelli
di Ancona, si è laureato in chitarra con il massimo dei voti al Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli, sotto la guida di Bruno Battisti D'Amario. Ha dato inizio alla sua attività professionistica nel 1982, esibendosi in circa ottocento concerti solistici e cameristici nelle principali città italiane ed europee, ospite di prestigiosi enti ed associazioni musicali. E' risultato vincitore assoluto di vari concorsi nazionali ed internazionali di chitarra. Ha tenuto vari masters di perfezionamento ed interpretazione presso i Corsi Internazionali di Musica di Urbino, l'Ottocento Festival di Saludecio, i Seminari di Orta S.Giulio (NO), ed in altri centri italiani. Attivo anche nell'ambito della ricerca e della revisione musicale, dirige una collana di composizioni per chitarra dell'Ottocento, per conto della casa editrice Bèrben di Ancona, ed ha curato ultimamente la revisione di opere chitarristiche di W. T. Matiegka e S.Molitor. E' direttore artistico dell'Associazione Musicale Ottocento, ed ha predisposto la catalogazione analitica delle musiche per chitarra dell'Ottocento nelle biblioteche italiane ed europee. Impegnato nel campo della saggistica, scrive regolarmente nelle principali testate giornalistiche per chitarra e in riviste specializzate internazionali, e tiene conferenze sulle tematiche musicali ottocentesche. Dal 2003 è direttore artistico del Festival Cameristico della Val d’Esino.
Ha realizzato incisioni discografiche, in prima mondiale, per chitarra sola, di opere di Matiegka, Sola, Paganini, Giuliani, Molitor e Mertz, per le etichette Agorà Musica, Urania e Veermer di Milano, Master Studio di Sarnano e Inedita di Roma. E’ inoltre laureato in Economia presso l’Università di Urbino.

Rossella Rezzolla
ha iniziato gli studi di chitarra presso il Conservatorio di Pescara all'età di 10 anni, allieva del M° Bruno Battisti D'Amario. Laureata a 20 anni con il massimo dei voti, ha partecipato a vari corsi internazionali di perfezionamento iniziando una precoce attività concertistica come solista e in duo con flauto e con chitarra. Laureata con lode in Geologia presso “La Sapienza” di Roma, concilia le sue passioni per la natura e per la chitarra alternando attività didattica, divulgativa e musicale.

programma

J. Dowland (1562 – 1626):
Lord Chamberlain His Galliard ,My Lord Willoughby’s Welcome Home

A. Holbborne: (1545 – 1602) :Fantasia

Fernando Sor (1778 - 1839) :Fantasia op.21 (Introduzione – andante – allegretto)

Johan Kaspar Mertz:(1803 – 1856) Tre pezzi op.13

A.Piazzolla (1922 – 1992) :
Tango (Verano porteno) , Oblivion
Chitarra: Massimo Agostinelli

G.Sanz (1640 – 1710): Espanoleta y Canarios
G.Frescolbaldi : (1583 – 1643) Aria detta “La Frecobalda”
Chitarra: Rossella Rezzolla

S.Mayers: Cavatina (due chitarre)


Posta un commento