mercoledì 4 novembre 2009

Recensione di Sor –Coste Complete Works for Guitar Duo di Claudio Maccari e Paolo Pugliese, Brilliant Classic, 2009

P1010343

English Version

Il passato. La storia. La tradizione. Come recuperarli, come farli vivere in modo attuale, inserendoli nel nostro contesto quotidiano? Come evitare inutili e sterili riproposizioni che non siano altro che delle vuote e tristi maschere di un qualcosa che è stato e che non tornerà e di cui non possiamo neanche esattamente sapere come era? La filologia è un limite o è un arricchimento, per l’artista e per chi lo ascolta?
Queste domande rimbalzano nella mente mentre ascolto l’ultima fatica del Duo Maccari Pugliese. Nel corso della loro intervista pubblicata quasi un anno fa sul Blog avevano accennato all’intenzione di continuare con rigore filologico la pubblicazione delle opere per duo di chitarre del Novecento registrando le musiche di Fernando Sor e Napoleon Coste sempre con la casa discografica Brilliant. La loro promessa è stata rispettata e oggi possiamo ascoltare con piacere e interesse queste belle musiche, interpretate dal Duo con la passione e l’intelligenza con cui da tempo ci hanno abituati e viziati. Come sempre, anche questa volta nulla è stato lasciato al caso, le musiche sono state registrate con cura e perizia filologica suonando una “pacchetto” di chitarre d’epoca che mettono l’acquolina in bocca ad ogni appassionato solo a sentirle nominare: Gaetano II Guadagnini, Italy 1830, Joseph Pons, France 1825, René Lacôte, France 1824, René Lacôte, France 1825, René Lacôte, France 1827 con l’unica eccezione della copia della Louis Panormo realizzata dal bravo liutaio Fabio Zontini nel 2007, ulteriore conferma del sempre crescente successo e del valore qualitativo e artistico che la liuteria italiana sta riscontrando.
Ah sì .. e le domande? Non credo di potervi dare una risposta chiara e univoca a ciascuna di esse, troppo poca la mia competenza e la mia cultura per potermi anche solo arrischiare una definizione, un giudizio. Mi permetto di citare Luciano Berio : “.. Un pianista che si dichiara specialista del repertorio classico e romantico, e suona Beethoven e Chopin senza conoscere la musica del Novencento, è altrettanto spento di un pianista che si dichiara specialista di musica contemporanea e la suona con mani e mente che non sono stati mai attraversati in profondità da Beethoven e Chopin.”, queste musiche sono un patrimonio comune a cui possiamo e dobbiamo attingere, studiare e imparare e da cui possiamo ogni volta ripartire per disegnare, creare nuovi linguaggi che possano meglio definire i tempi e la società in cui viviamo. Non ascolto queste musiche né con nostalgia né con rimpianto per un passato che non tornerà ma con l’orecchio di chi vuole ascoltare dei capolavori e dei bravi musicisti fieri della propria arte e del proprio talento.
Da assaporare, da centellinare, da gustare … da ammirare!

Empedocle70

2 commenti:

Ed Schlecter ha detto...

Andrea, forse per te che se un vero collezionista di CD il prezzo non conta tanto, ma per molti, come me, sì!

Per cui c'è un incentivo in più per l'acquisto di questo disco: costa 7,80 €. Un pacchetto di Marlboro 4 e mezzo.

http://www.ibs.it/disco/5028421938981/joseph-fernando-macari-sor-/musica-per-duo-di.html

Empedocle70 ha detto...

Caro Ed non posso non essere d'accordo con te al 100% Tra l'altro ho acquistato altri cd della Brilliant e il rapporto qualità prezzo è sempre eccellente!
Consigliatissima!