lunedì 3 marzo 2014

Supernova - Intervista a Francesco Scelzo



Quando hai iniziato a suonare la chitarra e perché?

Ho iniziato a suonare la chitarra a 9 anni circa. Mio padre aveva una chitarra classica in casa, e fu lui ad iniziarmi allo strumento insegnandomi i primi accordi e le prime “canzoni”.

Che studi hai fatto e qual è il tuo background musicale?

All’inizio credo un po’ per tutti gli strumenti, lo studio può diventare pericolosamente noioso. Lo studio quotidiano della tecnica, di un determinato repertorio, e soprattutto se sei ancora piccolo e non hai un insegnante capace di farti appassionare, diventa molto dura portare avanti questa disciplina.
Io personalmente ricordo che puntualmente durante le vacanze (Natale, Pasqua, Estate) ero solito abbandonare, talvolta per lunghi periodi, vanificando il risultato di mesi di lavoro. Mio padre così ebbe l’idea di farmi prendere lezioni di chitarra “moderna” che includeva la chitarra elettrica ed acustica così da tenermi ancorato ancora in qualche modo alle sei corde. Poi contattò un musicista polistrumentista nel mio posto di villeggiatura , il quale nei mesi estivi si preoccupò di farmi lezione ma anche di farmi suonare con piccoli gruppi di coetanei, nei vari locali della zona.
Continuai così fino a pochi anni fa e da allora ebbi l’opportunità di cimentarmi in diversi stili musicali dalla musica popolare alla musica rock alla musica brasiliana. Di pari passo ho però anche seguito e completato un percorso accademico diplomandomi in chitarra nel 2010 con il massimo dei voti e lode, presso il Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli, sotto la guida del M° Maurizio Villa. Nel 2012 ho completato il Biennio di Secondo Livello con il massimo dei voti, sempre a Napoli. Nel 2013 invece mi sono laureato “Master of Performance” presso la “Guildhall School of Music and Drama” di Londra sotto la guida del M° Robert Brightmore.

Con che chitarre suoni e con cui hai suonato?

Attualmente, suono con una chitarra Kohno modello “special”, vinta grazie al primo premio al “Brno International Guitar Competition” in Repubblica Ceca.
Mentre durante le performance live con il mio trio di musica sudamericana utilizzo un Takamine.
Ho inoltre anche suonato una chitarra elettrica Yamaha Pacifica ed un Ibanez acustica, per la musica Pop-Rock.

Quali sono state le tue principali influenze musicali?

Per quanto concerne la musica classica senza dubbio Julian Bream continua ad essere un punto di riferimento ma anche Vladimir Horowitz e Mstislav Rostropovich.
Attualmente ascolto ancora molta musica rock anni ’70, e adoro i Pink Floyd .

Cosa ti ha spinto ad entrare in Supernova?

Senza dubbio la possibilità di entrare in contatto con ragazzi miei coetanei da cui avrei avuto molto da imparare e condividere e infine la curiosità di sentire cosa ne sarebbe potuto uscir fuori.


Posta un commento