lunedì 1 ottobre 2012

Biennale di Venezia Giovedì 11 ottobre: Addio a Trachis II (1980, trascrizione di Maurizio Pisati 1987, 5’30”) prima es. it. ... qualche dubbio ...



L'altra sera stavo guardando l'interessante programma della edizione di quest'anno della Biennale di Venezia. Una cosa ha attirato immediatamente la mia attenzione di appassionato di chitarra contemporanea: il bel programma del concerto di Giovedì 11 ottobre del chitarrista Alberto Mesirca, intervistato qui sul blog un paio di anni fa.

ore 20.30 - Teatro alle Tese
ALBERTO MESIRCA chitarra
György Kurtág (1926) Lassan szállj és hosszan énekelj, haldokló hattyúm, szép emlékezet! ("Fly slowly and sing for a long time my dying swan, my beautiful memory" da Sándor Petofi) (2012, 6’) prima es. it.
György Kurtág Splinter I (trascrizione per chitarra di Alberto Mesirca approvata dal compositore e Editio Musica Budapest, basata su Cinque Merrycate op. 6, 1962, 1’30’’) prima es. it.
Salvatore Sciarrino (1947) Addio a Trachis II  (1980, trascrizione di Maurizio Pisati 1987, 5’30”) prima es. it.
Claudio Ambrosini Priapo assiderato (1992, 5’) prima es. it.


Una cosa ha attirato la mia attenzione: il programma parla del brano Addio a Trachis II, composto da Salvatore Sciarrino nel 1987, e qui presentato come " prima es. it." 
La cosa mi ha lasciato un poco stupito: diverso tempo fa sempre su questo blog avevo postato il video di Elena Càsoli registrato a Genova a Casa Paganini il 25.05.2006, eccolo:




Un'altro dubbio. Mi sono ricordato di aver parlato, qualche tempo fa di questo brano con Eugenio Becherucci. Sono andato a controllare sul suo sito internet e alla voce "Opere Eseguite" ho trovato conferma che anche lui, anche se non è indicato dove e quando, ha eseguito la trascrizione di Pisati del brano di Sciarrino.
Sempre più confuso ho ulteriormente approfondito la cosa. Ho trovato menzione del brano sul sito della CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica e ho scoperto questo:


L'addio a Trachis II




SOTTOTITOLO:
Trascrizione approvata dall'Autore


NOMI LEGATI ALL'OPERA:
Salvatore Sciarrino - compositore
Maurizio Pisati - elaboratore 
ORGANICO:
chitarra


ANNO:
1987
DURATA:
5' 30''

Esecuzioni

Esecuzione dal vivo
Interpreti:
Maurizio Pisati (chitarra)
Data:
19 07 1989
Luogo:
Teatro Lauro Rossi, Macerata: Italia
Ciclo di esecuzioni:
VII Rassegna di Musica Contemporanea [Ciclo di esecuzioni "dal vivo"]


.
Prima esecuzione italiana
Interpreti:
Alberto Mesirca (chitarra)
Data:
11 10 2012
Luogo:
Teatro alle Tese, Venezia - Italia
Emittente o ente organizzatore:
Biennale di Venezia
Ciclo di esecuzioni:
Festival Internazionale di Musica Contemporanea - La Biennale di Venezia

Aiuto! Esecuzione dal vivo: Maurizio Pisati 19/07/1989! Teatro Lauro Rossi, Macerata nell'ambito del festival creato dal compianto Stefano Scodanibbio. Grazie ai potenti mezzi del blog ecco cosa ho ancora trovato:



Proprio lui! Il manifesto del concerto datato 17/06/1989 dove si legge L'addio a Trachis (1987) versione per chitarra dell'omonimo brano per arpa di Maurizio Pisati prima esecuzione assoluta. Io non sono leghista, quindi per me Macerata sta in Italia .. confesso di avere parecchia confusione .. abbiamo un brano a cui piace giocare con le prime esecuzioni, con il tempo e con i suoi esecutori ... mi date una mano a capire che cosa si ascolterà alla Biennale di Venezia giovedì 11 ottobre?

4 commenti:

mp ha detto...

In effetti ho personalmente suonato in prima esecuzione L'Addio a Trachis II nel concerto segnalato da Andrea Aguzzi, come al solito attento e con le antenne puntate sull'intero sistema solare.

Sono passati 23 anni, ma ricordo che quel concerto ha regalato belle emozioni a tutti, con la presenza di Sciarrino, maestro e amico, Stefano Scodanibbio, che aveva voluto e organizzato l'evento, e un pubblico attento alle sonorità inedite che, spostate dai miei SetteStudi all'originale per Arpa di Sciarrino, avevano fatto intravedere le possibilità della sua musica sulla Chitarra.

L'Addio a Trachis II -basta un piccola ricerca online per trovarne una traccia parziale e pur sempre consistente- è stato poi riproposto in Italia e nel resto del mondo da numerosi e bravi Interpreti.

Ma lo spazio e il tempo si sa, sono ancora entità poco conosciute e questo pezzo sembra poter avere una…seconda prima esecuzione.
A volte la pressione degli impegni, la fretta e la difficoltà della programmazione possono portare a superficialità involontarie o errori un po' comici, come in questo caso, ma l'importante è che il pubblico possa ancora godere di un pezzo e di una sua buona esecuzione, come senza dubbio sarà.
Un saluto,
Maurizio Pisati

Alberto Mesirca ha detto...

Gentili signori, si è trattato di un refuso, e sul sito è stato modificato.un caro saluto

Alberto Mesirca

Alberto Mesirca ha detto...

Gentili signori,
si è trattato di un refuso, ed è stato cambiato nel sito del Festival.
Un caro saluto

Alberto Mesirca

Andrea Aguzzi ha detto...

Grazie Maestro per la Sua gentile precisazione

cordiali saluti

Andrea Aguzzi