martedì 12 febbraio 2013

Sabato 16 febbraio ORE 21,30 MUSICA LIVE “CORDE VELLUTATE 2013” Massimo DI GAETANO – Chitarra Giulio NENNA - Chitarra



Circolo virtuoso Il nome della Rosa
Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

Info Line 338/9727534

Sabato 16 febbraio ORE 21,30
MUSICA LIVE
“CORDE VELLUTATE 2013”
Massimo DI GAETANO – Chitarra
Giulio NENNA - Chitarra

Giulio NENNA
Nato nel 1998 a Giulianova (TE), inizia lo studio della chitarra classica all’età di 11 anni sotto la guida del M° Andrea Carbone. Dal 2010 frequenta il corso di chitarra classica presso l’ Istituto Superiore di studi musicali “G. Braga” sotto la guida del M° Massimo Di Gaetano. Ha partecipato a masterclass di rinomati maestri quali Marco Salcito, Marco Del Greco e Bruno Battisti D’Amario, ed ai seminari estivi di “Julia Jazz”. Da subito si cimenta in concorsi di esecuzione, riportando il primo premio al VIII Concorso Nazionale di Musica “Capitanata 2011” (Foggia) ed al concorso “Le ali della musica” (L’Aquila) dove si aggiudica una borsa di studio ed il Premio “N. Rota” come miglior interprete di un brano del Novecento. Chitarrista eclettico ed aperto a vari orizzonti musicali, si cimenta anche nello studio e nella pratica della chitarra elettrica. Suona una chitarra del maestro liutaio Luigi Sabbatini (2011).


PROGRAMMA

Nikita Koshkin (1956)

Marche des chevaliers

Heitor Villa Lobos (1887-1959)

Studio n° 8 in do diesis minore

Preludio n° 2 in mi maggiore

Isaac Albeniz (1860-1909)

Asturias

Francisco Tarrega (1852-1909)

Capricho arabe



Massimo DI GAETANO
Nato a Teramo nel 1982, si è diplomato col massimo dei voti presso l'ISSM "G. Braga”, e nello stesso istituto consegue il biennio di II livello in discipline musicali ad indirizzo didattico ed il biennio II livello in musica da camera. Partecipa a concorsi internazionali, conseguendo il secondo premio (con primo non assegnato) al concorso internazionale di Moncalieri, alla Rotary Cup di Giulianova, ed il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Paolo Barrasso” di Caramanico Terme. Con il Frevo Guitar Trio è risultato finalista alla selezione concertisti “Paganini” di Parma, primo premio assoluto con debutto al Teatro “Vittoria” al concorso “A. Segovia” di Ortona, ed il terzo premio al concorso “Rospigliosi” di Lamporecchio. Ha seguito masterclass di Giampaolo Bandini, Maurizio Colonna, Carlo Marchione. Ha suonato per importanti istituzioni concertistiche come il Festival Internazionale della chitarra di Cassino, La Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, Teatro Ex Aurum di Pescara, il 49° Festival di Nuova Consonanza, il Roma Guitar Festival, il festival “Roma in scena - Musica e follia nelle sei corde” presso Palazzo Braschi. Il vivo interesse per la musica contemporanea lo ha portato a seguire studi di composizione. Si è perfezionato sotto la guida dei M° Bruno Battisti D’Amario, Marco Salcito, Massimo Delle Cese. Svolge attività concertistica come solista, in complessi da camera e con il (MU)Sick Project, originale formazione di chitarra e percussioni, con il quale ha recentemente pubblicato un disco di musica d’avanguardia e improvvisazione (“Atelier”, Fonoarte 2010). E’ membro dell’Ensemble Metadiapason, specializzato nella musica d’avanguardia e aleatoria, con il quale ha tenuto una serie di concerti a Shanghai presso il padiglione italiano dell’EXPO 2010 e presso la Tonji University. Particolarmente versato sul fronte della musica contemporanea, il suo repertorio include, tra gli altri, opere di Maderna, Bussotti, Cage, Zorn. E’ docente di chitarra nei corsi pre-accademici presso l’ISSM “G. Braga” di Teramo.

PROGRAMMA

Domenico Scarlatti (1685-1757)

Sonata K 208

Maurice Ohana (1913-1992)

Tiento

Agustin Barrios Mangoré (1885-1944)

La catedral (Preludio "saudade", Andante religioso, Allegro solemne)

Sergio Sorrentino (1983)

Aforismi I e II

Gaspar Sanz (1640-1710)

Suite española (Españoletas, Gallarda y Villano, Danza de las hachas, Rujero y Paradetas, Zarabanda al ayre español, Passacalle de la cavalleria de Napoles, Folias, La Miñona de Cataluña, Canarios)
Posta un commento