lunedì 6 giugno 2011

Pablo Montagne: biografia


Chitarrista , improvvisatore, compositore.
Ha studiato chitarra elettrica con L.Candelori, I.DeAngelis e M.Vallois(CIM, Parigi).
Ha frequentato diversi seminari Jazzistici fra i quali: “Siena Jazz” (1997)studiando chitarra con T.Lama, “Estate Musicale Frentana” con J.Fewell(1999), e nel “Percorso di sperimentazione musicale attraverso l’improvvisazione” con il pianista S.Battaglia(2002).
Si diploma in chitarra classica con il massimo dei voti presso il conservatorio "A.Casella" dell'Aquila.
Nel 2007 consegue con Lode il diploma di II livello ad indirizzo solistico (conservatorio "N.Rota di Monopoli") studiando con M.Felici e M.Grandinetti.
Nel 2009 consegue il diploma di Jazz con Lode presso il Conservatorio “N.Rota di Monopoli” studiando con G.Lenoci.
Inoltre ha studiato Musica Elettronica con M.Lupone, collaborando con il CRM (Centro di Ricerche Musicali) , partecipando così a diversi Festival di Musica Contemporanea :
”Corpi del Suono” (2003);
”Un Iter Inverso” dedicato al compositore D.Guaccero(2004);
“Arte e Scienza” (Roma 2004),
“Gattomachia” spettacolo di R.Vacca” con utilizzo e progettazione algoritmica di “live electronics”.
Ha pubblicato un disco di proprie composizioni con l’ensemble Chaque Objet con l’etichetta Olandese Evil Rabbit Records, eplorando attraverso l’improvvisazione le relazioni fra segno, suono e gesto.

Il disco ha avuto diverse trasmissioni radiofoniche all’estero: Taran’s Free Jazz Hour (Francia), Whfr.FM (Stati Uniti), In a Yellow tone (Canada).

Con l’etichetta “Objective Records”, ha registrato un disco di composizioni dedicate a T.Monk “Re-Compositions and De-Compositions”, e “Chaque Objet 1_05” con A.La Volpe, F.Massaro e V.Gallo .
Ha pubblicato per l’etichetta “Dodici Lune”un disco con l’ensemble Barrio de Tango.
Da anni si dedica alla pratica dell’improvvisazione,composizione(de-composizione ,ri-composizione), gestendo e spingendo verso diversi e molteplici aspetti della performance in solo e in gruppo.
Si dedica a scrivere e ad accumulare partiture di diversa e opposta natura, con l’intento (o il non intento) di gestire , separare, teatralizzare, amplificare , isolare o in alcuni casi anche ad inibire , alcuni specifici processi mentali-comportamentali e fisico-casuali :

musica da carta, musica da contare, musica da leggere e ascoltare ,
musica da leggere e non ascoltare, musica da circostanza, musica per sbaglio,
musica di riflesso, musica di multi-direzioni intenzionali, musica fisica,
musica condivisa ,musica incontrollabile, musica nascosta, musica ferma.

Ha collaborato come improvvisatore, compositore, esecutore con:
M.Lupone, W.Cianciusi, F.Massaro, A.La Volpe, , A.Tomassetti, G.Lenoci, J.Léandre, B.Achiary, M.Grandinetti, K.Saariaho, W.Parker, M.Riessler, S.Potts, E.Melozzi, S.Taglietti, R.Vacca, CRM(centro di ricerche musicali), Barrio de Tango, D.di Bonaventura, Quadrivium Percussione Ricerca, F.Mandolini, V.Grossi, lo scultore B.Buttarelli, Diomira Invisible Ensemble, Lisma Project (E.Melozzi,S.de Angelis), Compagnia di danza Qualibò, lo scultore B.Buttarelli, gli attori A.Haber, C.Ponzoni, G.Medas…
Posta un commento